1. ASCIUGATURA RAPIDA

L’asciugatura dei tessuti avviene sempre e solo perché questi cedono l’acqua in eccesso all’aria.
Per farlo l’aria deve entrare in contatto con i tessuti bagnati.
• Più superfice dei tessuti è a contatto con l’aria, minori sono i tempi di asciugatura
• Più l’aria è calda, minori sono i tempi di asciugatura

Nello stendino convenzionale i tessuti vengono messi ad asciugare piegati a cavallo di un filo, circostanza che riduce della metà la loro superficie a contato con l’aria. Inoltre lo stendino è posizionato nella parte bassa della stanza dove la temperatura è inferiore.

Nell’asciugatrice, poiché i tessuti sono ammassati dentro il cestello, l’aria riesce a lambirli solo in parte, per accelerare l’asciugatura diventa quindi necessario che l’asciugatrice immetta in continuazione aria riscaldata nel cestello, consumando tanta energia.

Con GiottoMagic i tessuti, anche quelli più grandi, vengono appesi ad asciugare senza alcuna piega “spiegati” (vai al video), così facendo tutta la superficie è a diretto contatto con l’aria. Inoltre su GiottoMagic il bucato è appeso ad asciugare molto più in alto rispetto allo stendino, nella zona della stanza dove l’aria è più calda.

Con GiottoMagic:
• Minore tempo di asciugatura perché maggiore superfice a contatto con l’aria
• Minore tempo di asciugatura perché maggiore temperatura dell’aria
• Nessun consumo di energia elettrica

2. ELIMINA QUASI TOTALMENTE LE PIEGHE

Le pieghe che vediamo sui tessuti lavati e asciugati sono quelle che si sono formate sempre e solo durante l’asciugatura! In realtà qualsiasi piega formatasi durante il lavaggio, prima della centrifuga, è in grado di sparire da sola se il tessuto è messo ad asciugare disteso, cioè non piegato.

Purtroppo evitare completamente la centrifuga non è possibile perché i tessuti, nel toglierli dal cestello, rilascerebbero acqua causandoci un disagio.

Condizione essenziale per non stirare è quindi quella di centrifugare il bucato a 600 giri/minuto, che sono sufficienti a non farlo “gocciolare” quando lo toglieremo dalla lavatrice.

Seconda condizione essenziale per non stirare è quella di mettere quanto prima ad asciugare i tessuti massimizzando la superfice di contatto con l’aria e stendendo i capi senza pieghe, procedura che grazie a GiottoMagic risulta facile e veloce.

Con GiottoMagic:
• Si stende senza pieghe
• Si stende in modo facile e veloce

3. OCCUPA MENO SPAZIO RISPETTO ALLO STENDINO

GiottoMagic, fissato a parete ad un’altezza di circa 180 centimetri, stende i tessuti sfruttando lo sviluppo verticale della parete, mentre lo stendino, per stendere i tessuti, sfrutta lo sviluppo orizzontale del piano, occupando maggiore spazio. Per questo motivo, GiottoMagic pur essendo meno ingombrante di uno stendino risulta decisamente più capiente.

Con GiottoMagic:
• Si stende in uno spazio minore
• Si stende un carico maggiore

4. È IL QUADRO MAGICO DALLA TRIPLA FUNZIONE

GiottoMagic in poco tempo asciuga e spiega il bucato (con GiottoMagic, in genere, sono sufficienti 14/16 ore considerando una temperatura di 20°C e un’umidità relativa del 60%); quando non è utilizzato, non ha bisogno di occupare spazio nel ripostiglio e diventa quadro per arredare e rendere più bella la casa in ogni suo angolo.

Con GiottoMagic:
• Si asciuga in meno tempo
• Si arreda la casa con stile
• Non si occupa il ripostiglio
• Si ha più tempo per sé stessi
• Si ha più tempo per ciò che ci sta a cuore


Ed ora che GiottoMagic non ha più segreti
scegli quello più adatto a te ed alla tua casa!