– Cos’è esattamente Giotto Magic?
Giotto Magic è un nuovissimo prodotto multifunzione inventato, brevettato e costruito in Italia.
Prima di tutto è un Quadro, composto da due pannelli, uno posteriore ed uno anteriore, e come tale serve per abbellire la casa, ma non è un quadro qualunque, infatti alzando il panello anteriore, si accede ad un braccio telescopico e alle grucce con clips, necessari per appendere il bucato ad asciugare, e in due secondi il quadro si trasforma in un efficacissimo Asciugabiancheria in grado di asciugare il bucato in tempi inferiori anche del 70% rispetto ad uno stendino tradizionale. Infine, Giotto Magic, grazie all’utilizzo di un’innovativa tecnica di asciugatura, è l’unico che toglie le pieghe ai tessuti mentre li asciuga, a differenza degli stendini tradizionali e delle asciugatrici che invece creano le pieghe sui tessuti mentre li asciugano.

– Come fa Giotto Magic a togliere le pieghe ai tessuti?
Ognuno di noi sa, per esperienza diretta, che la forma dei nostri capelli non dipende da come li laviamo ma da come li asciughiamo. Se abbiamo capelli lisci e desideriamo dare loro una forma voluminosa dobbiamo bagnarli e poi asciugarli nella forma desiderata. Le fibre dei tessuti si comportano esattamente come i nostri capelli, la forma che assumono dopo il lavaggio dipende esclusivamente da come vengono asciugati. Lo stendino, e ancor più l’asciugatrice, asciugano i tessuti piegandoli (MESSA IN PIEGA), è quindi naturale che questi risultino spiegazzati a fine asciugatura ed è altrettanto naturale che per togliere le pieghe sia necessario inumidire nuovamente i tessuti e asciugarli rapidamente in posizione distesa con la piastra calda del ferro da stiro. Giotto Magic asciuga i tessuti senza alcuna piega favorendo la distensione delle loro fibre, per questo motivo, i tessuti, una volta asciutti si presentano “SPIEGATI” e non hanno bisogno di essere stirati. Informazioni complete a riguardo le trovi e sull’ebook “Make Love Non Stirare” in omaggio con l’acquisto di Giotto Magic.

– Giotto Magic è alimentato dall’ energia elettrica ?
No, Giotto Magic non è alimentato da energia elettrica.

– Come fa Giotto Magic a ridurre i tempi di asciugatura se non è collegato all’energia elettrica?
“Come fa una barca a vela a solcare il mare ad una velocità tre/quattro volte superiore a quella di una zattera?” Eppure anche la barca a vela non consuma energia. La risposta è molto semplice e riguarda due variabili: la superficie delle vele esposte al vento e la struttura delle due imbarcazioni. La vela della zattera è troppo piccola e non consente di sfruttare tutta la forza del vento, mentre la sua struttura, massiccia e squadrata, non è affatto adatta a scorrere veloce sulla superficie del mare. La velatura della barca è tre/quattro volte superiore a quella di una zattera e tre quattro volte superiore è la spinta che riceve dal vento; la forma della barca è molto affusolata, studiata appositamente per solcare le acque senza opporre resistenza. La somma di queste due variabili produce effetti straordinari.
Il classico stendino a fili può essere paragonato alla zattera, come quella ha una struttura non adatta allo scopo mentre la superficie dei tessuti, piegati e ripiegati su un filo, viene ridotta di due/tre volte. Giotto Magic, al pari di una moderna barca a vela, ha una struttura molto più adatta allo scopo, quello di asciugare il bucato in fretta e senza pieghe, mentre la superficie (la velatura) dei tessuti, appesi ad asciugare senza alcuna piegatura, risulta due/tre volte superiore rispetto a quella ottenibile con qualsiasi tipo di stendino. La somma di queste due favorevoli circostanze produce effetti straordinari, anche senza l’utilizzo dell’energia elettrica. Informazioni complete a riguardo le trovi e sull’ebook “Make Love Non Stirare” in omaggio con l’acquisto di Giotto Magic.

– Quanti chilogrammi di bucato posso appendere ad asciugare su Giotto Magic?
Sistemando le grucce distanziate di 5/6 centimetri l’una dall’altra (distanza ottimale affinché i tessuti non si tocchino e l’aria possa lambire tutta la loro superficie) puoi appendere al braccio telescopico di Giotto Magic fino a 20 pezzi (20 paia di pantaloni, oppure venti camicie, oppure venti teli bagno, o un mix di tutti questi). Considerando che un paio di Jeans o un telo bagno in spugna pesano circa mezzo chilogrammo, puoi appendere ad asciugare fino a 10 chilogrammi di bucato.

– Come faccio ad appendere su Giotto Magic tessuti molto grandi quali le lenzuola?
Tessuti molto grandi quali lenzuola, tende e tovaglie vanno appesi ad asciugare con la tecnica “a soffietto”.
Prendi 2/3/4 grucce con le clips (quelle in dotazione) e applicale in serie, distanziate di 15/20 centimetri l’una dall’altra, al bordo della tovaglia o del lenzuolo. Fai attenzione agli uncini delle grucce, devono risultare “a specchio” tra di loro, in tal modo quando riunirai il tessuto per appenderlo ad asciugare ti troverai tutti gli uncini rivolti nella stessa direzione. Sistema le grucce sul braccio appendiabiti con tutti gli uncini rivolti verso la parete, adesso allontana le grucce l’una dall’altra di 5/6 centimetri in modo che il tessuto assuma una forma “a soffietto” e curvi dolcemente senza toccarsi.

Come faccio a appendere ad asciugare su Giotto Magic i calzini?
Utilizza sempre le grucce con le clips, con un semplice trucco puoi asciugare fino a 12 paia di calzini sotto una sola gruccia. Prendi una gruccia e inserisci sull’asta due mollette da bucato, adesso hai 4 clips su ciascuna delle quali puoi fissare un paio di calzini. Servendoti di altre mollette da bucato fissa la parte superiore di quattro nuove paia di calzini alla parte inferiore delle quattro paia di calzini già sistemate. Hai sistemato ad asciugare 8 paia di calzini, ma, con lo stesso metodo ne puoi aggiungere altre 4 paia.

Giotto Magic è bello e funzionale ma mi sembra un po’ caro rispetto ad uno stendino classico!
Paragonare Giotto Magic ad uno stendino classico a fili è del tutto fuori luogo. Giotto Magic prima di tutto è un QUADRO, bello e personalizzabile, utile ad arredare la casa, mentre lo stendino è un oggetto “brutto e invadente” che nessuno vorrebbe all’interno della propria abitazione.
Se consideriamo invece i vantaggi offerti da Giotto Magic rispetto ad uno stendino tradizionale per quanto riguarda la gestione del bucato, possiamo affermare che Giotto Magic non è un costo ma rappresenta un ottimo investimento. Non molto tempo fa due dei nostri quattro figli vivevano ancora con noi e, poiché mia moglie, lavorando in azienda con me, non aveva tempo sufficiente per stirare il bucato, chiamavamo una collaboratrice domestica che stirava i tessuti a casa nostra per due ore a settimana, al costo di 10 euro l’ora, per un totale di 80 euro al mese. Con l’arrivo di Giotto Magic non abbiamo più avuto bisogno della sua collaborazione e stiamo risparmiando, per la sola stiratura del bucato, ben 960 euro l’anno!